La maremma toscana

La Maremma toscana è una vasta zona a sud della regione che si estende fino al Lazio, ed è famosa per la sua selvaggia bellezza naturalistica e storica. La Maremma toscana copre le province di Livorno e Grosseto e già Dante Alighieri ne aveva delimitato i confini tra Cecina, in provincia di Livorno e Tarquinia, in provincia di Viterbo.

Il paesaggio è unico, tra mare, colline e boschi, che rendono la visione dall’alto dei colli una macchia di colore stupenda. Sulla costa il mare del Golfo dell’Argentario vanta un mare trasparente e bellissimo, con paesi molto eleganti e suggestivi che si affacciano sul mare e numerosi porticcioli antichi e frequentatissimi. Dopo il promontorio dell’Argentario, lungo la costa toscana vi sono meravigliose spiagge fino a Castiglione della Pescaia in provincia di Grosseto e la scogliera selvaggia di Talamone, 40 km più a sud.

La parte interna della Maremma toscana si estende dalla costa sul Mar Tirreno fino alle meravigliose colline di Massa Marittima al monte Amiata, il massiccio più alto al confine con la val di Chiana e la Val d’Orcia. L’Amiata supera i 1700 metri d’altezza ed è noto per i numerosi sentieri che richiamano gli amanti del trekking in tutte le stagioni; d’estate fa fresco, in autunno ci si vanno a cercare funghi e castagne e in inverno a divertirsi sulle piste da sci. Il turismo in Maremma dura tutto l’anno, la parte costiera è gettonatissima per il mare stupendo e la variabilità della costa, tra spiagge, sassi e scogliere, ma soprattutto per il mare, che vanta bandiera blu da moltissimi anni. Le numerose località che punteggiano la costa richiamano ceti sociali di ogni genere, Punta Ala e l’Argentario sono le zone predilette dai vip, che vi hanno costruito ville meravigliose e isolate. Da porto Santo Stefano partono i traghetti per visitare le numerose isole dell’arcipelago toscano, una più bella e suggestiva dell’altra.

La zona dell’alta Maremma toscana si allunga dal Golfo di Follonica (GR) alle colline Metallifere e vi sono numerose località fondate dagli antichi etruschi come Gavorrano e Montieri. Le colline devono il proprio nome allo sfruttamento minerario iniziato sin dai tempi più remoti. Da queste parti vengono i turisti amanti dell’arte e della natura, perché vi sono tanti castelli, chiese e rocche antiche da visitare antiche chiese, e la bellezza della zona culmina con la cittadina più famosa di Massa Marittima, con il meraviglioso Duomo medievale. Gli etruschi hanno lasciato numerosissime tracce in Toscana e la Maremma è una delle zone dove si possono ammirare resti ancora perfettamente conservati e borghi antichi rimasti intatti. La Maremma è famosa anche per la cucina e soprattutto per i vini, che non hanno nulla da invidiare a quelli più conosciuti della vicina zona del Chianti.

La zona più caratteristica della Maremma toscana è quella meridionale al confine con il Lazio, dove si trova il parco naturale della Maremma, istituito nel 1975 in provincia di Grosseto. Il parco è area protetta dal 1992, misura 8900 ha ed è una delle aree naturalistiche più interessanti di tutta la Toscana. In mezzo al parco secolare nell’entroterra della Maremma vi sono le famose terme di Saturnia, una struttura all’avanguardia e di altissimo livello, organizzata per soddisfare le esigenze di utenti e pazienti con ogni tipologia di problema. Alcune aree delle cascate sono libere e aperte sia di giorno che di notte, si tratta di una zona incantevole frequentatissima tutto l’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *